Black Circle

Cinema Horror, Film gotici Vecchio stile, Cinema di genere
 
IndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Byron
Black Circle Junior
Black Circle Junior


Numero di messaggi : 13

MessaggioTitolo: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   Sab Mar 27, 2010 11:07 am

Avete mai visitato il vittoriale?...
la dimora del "Vate" ha qualcosa di vampiresco ,di otretombale. Il suo rifugio,le piccole nicchie nelle quali traeva ispirazione...i "pensatoi".
Un luogo dove l'estetica e la bizzaria si incontrano sposando nuove probabilità ,altre dimensioni del pensiero.
Un vascello che sbuca dall'erba incolta di un immenso giardino,abitato da ninfe e satiri di pietra. Io ho passeggiato in quel luogo in una giornata di sole sbiadito ,udendo scricchiolare sotto le mie scarpe la ghiaia fine a turbare il silenzio.E ho visto alcune cose...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1281

MessaggioTitolo: Re: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   Sab Mar 27, 2010 2:35 pm

Il Vittoriale è davvero un luogo magico. Anch'io l'ho visitato in una giornata di mezzo inverno e ho avuto anch'io una stranissima impressione di quel luogo, con questo giardino che come dici tu ha qualcosa di stranamente bizzarro.

Ma cosa hai visto?? Sono curiosa adesso....

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Byron
Black Circle Junior
Black Circle Junior


Numero di messaggi : 13

MessaggioTitolo: Re: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   Mar Mar 30, 2010 10:43 am

Mi chiedi cosa ho visto?...finalmente dunque la mia pazienza ha avuto compenso.
Scendendo lungo le limonaie in direzione del giardino segreto nel quale D'Annunzio amava passare le ore liete e oniriche in compagnia del suo solo pensiero, vidi passare la "gente triste in cerca di gioia". La pioggia cadeva fine tintinnando sulle foglie ed il sentore degli alberi alimentava i miei sensi. Suggestioni,illusioni provocate forse dall'incontro della sera precedente con la Manieri ,della quale ha scritto il Sommo Poeta nel"Ninfa nera" un poemetto sconosciuto,un opera minore obliata dallo stesso autore.
Le arti di quella Signora erano davvero" impressionanti"del resto cammino così per queste vie in virtù di quella conoscenza...
Non avrei dovuto leggere quelle righe ,quelle parole in nero inchiostro che si mescevano così puntuali con la penombra della stanza.
Ma ti interessa davvero questa vicenda?perché altrimenti sarebbe opportuno seppellirla sotto lo strato dei giorni nel tempo onnivoro ed ingordo e lasciarla dimorare come ha fatto per tutto questo tempo...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1281

MessaggioTitolo: Re: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   Mar Mar 30, 2010 7:11 pm

Mi hai incuriosito su questo poemetto che io non conosco.. "Ninfa Nera"..... spiega spiega.... PLZ!

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Byron
Black Circle Junior
Black Circle Junior


Numero di messaggi : 13

MessaggioTitolo: Re: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   Mar Mar 30, 2010 8:23 pm

plz!...? cosa vuol dire?
okay ti posterò il "Ninfa nera" appena possibile...perché dicevi che e' un momento strano per il forum? ma proprio adesso che arrivo io diventa strano?...e' il mio destino allora...
Uazzz!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1281

MessaggioTitolo: Re: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   Mar Mar 30, 2010 8:42 pm

PLZ=Please!!!

Ma così.... solo così un momento strano..

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Byron
Black Circle Junior
Black Circle Junior


Numero di messaggi : 13

MessaggioTitolo: Re: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   Ven Apr 02, 2010 11:07 am

Ninfa nera (Nimpha nerae) titolo originale dell'opera " Di rugiada e di marmo cinte le passioni mie"
Pubblicato presso le ed. Il Crogiuolo e poi ritirato per volontà della famiglia Manieri. Ripubblicato da D'Annunzio per" dispetto" alla stessa e ritirato nuovamente .
Tratta dell'amore smodato che il Poeta ebbe nei confronti di una statua riproducente le fattezze di una Ninfa le cui spoglie marmoree sono custodite nel boschetto del Vitoriale.
La Manieri una Medium frequentatrice dei salotti Dannunziani ebbe confidenza di questa morbosa passione dall'uomo stesso e per ischerzo ne romanzo la vicenda. Ad una prima burlesca stesura frutto di una lasciva amicizia tra costei e il Poeta ne fece seguito una seconda ad opera del Vate,che insinuava nel lettore strane facezie che poco garbarono alla" Spiritista di Ravena".Il testo presenta delle analogie con la" Grazia velata" ma qui i toni si scaldano divengono irritati,concitati sino all'epilogo finale.
Ne viene sconsigliata la lettura agli "animi sensibili "a causa di una virtù insolita del libro che produrrebbe uno stato di straniamento e mollezza in chi ne percorra le righe...superstizioni? ,suggestioni della mente? tutto puo essere.
Ne riporterei alcuni passi ma sinceramente rischierei forse di annoiarvi. Quel poco che trattenni di quel libro già mi basta!,poche righe,indizi di luoghi e "vicende".
La Santa Pasqua e' alle porte,mi congedo anelando la protezione di quelle creature alate ,eco molteplice riflessa della Somma luce alla quale chiedo asilo...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1281

MessaggioTitolo: Re: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   Sab Apr 03, 2010 10:08 pm

Coraggio poche righe.....

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Byron
Black Circle Junior
Black Circle Junior


Numero di messaggi : 13

MessaggioTitolo: Dannunzio nei giardini di tenebra   Mer Mag 19, 2010 8:25 pm

"Il suplizio della Ninfa,così fu chiamato perché nessuna donna ebbe sui miei sensi tale sortilegio delle impressioni. Quando da dietro gli afosi cespugli la vidi ergersi pallida e lucente scolpita finemente dall'anonimo artista ebbi subitanea meraviglia e desio di contenderla alli fauni che guerreggiavano silenziosi nel mio giardino edenico.La signorina degli "Spirti"ne ebbe subito un moto di gelosia e tessé le trame di questo libro "ingarbugliato"che mi rese infermo per alcuni mesi dopo la lettura febbrile dei suoi verbi.
Se mi interrogo sulle sue proprietà magiche non trovo responso alcuno,tanto pare comune questo testo.
Ma quando avido ne scorro le parole sulle dita esso mi cinge e mi trasporta tra viridiane memorie e gocciolanti silenzi di rugiada".


Questa e' una prima parte che ho cercato di trascrivervi...
Vedrò di continuare ...se mi riesce...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1281

MessaggioTitolo: Re: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   Mer Mag 19, 2010 11:59 pm

si dai... coraggio!

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra   

Torna in alto Andare in basso
 
GABRIELE D'ANNUNZIO: Nei Giardini di Tenebra
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Black Circle :: Letteratura-
Vai verso: