Black Circle

Cinema Horror, Film gotici Vecchio stile, Cinema di genere
 
IndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Black Circle Box

Ultimi argomenti
» Cialve!
Da Miliel Mer Ago 31, 2016 11:07 pm

» Che Musica c'è...
Da valet Sab Apr 12, 2014 11:09 am

» Daìdalos - Nuovo cortometraggio psicologico!
Da alendol Lun Mar 31, 2014 12:19 pm

» Insomnia - Cortometraccio horror da paura!
Da Max Mer Mar 05, 2014 1:20 pm

» Horror nelle Sale Cinematografiche
Da ArkhamMovie Gio Feb 27, 2014 5:41 pm

» ANNUNCI STAFF
Da Miliel Gio Set 12, 2013 12:43 pm

» Buon Compleanno Hellraiser!!!!!
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:07 am

» Happy Birthday to YOU!!!!!
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:07 am

» DOOM Di Andrzej Bartkowiak (2005)
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:07 am

» Perchè Dark
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:06 am

» Riprendiamo?
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:03 am

» Psychosis - Un corto horror psicologico di Nino Scuderi
Da alendol Dom Giu 02, 2013 6:33 pm

» X-Mal Deutschland
Da Droz Ven Mag 10, 2013 8:44 pm

» DJANGO UNCHAINED Di Quentin Tarantino (USA)
Da Luca Zanconi Mer Gen 30, 2013 2:04 pm

» L'ALTRA FACCIA DEL DIAVOLO
Da Luca Zanconi Mer Gen 30, 2013 1:59 pm

» Horror Video Clip
Da Angst Lun Dic 03, 2012 8:09 am

» B-Movies e oltre
Da Ysingrinus Mar Nov 13, 2012 5:11 pm

» FEED ME MORE!
Da Ysingrinus Mar Nov 13, 2012 5:09 pm

» LA LEGGENDA DEL CACCIATORE DI VAMPIRI Di Timur Bekmambetov (2012)
Da Miliel Gio Nov 01, 2012 12:02 am

» CHRISTINE – LA MACCHINA INFERNALE Di John Carpenter (1983)
Da Ysingrinus Dom Ott 07, 2012 6:14 pm

» ---HORROR IN TV--- segnalazione programmi giornalieri
Da Angst Gio Ott 04, 2012 11:34 pm

» Auguri Chriss!
Da Rorschach Ven Set 28, 2012 1:36 am

» SHARK NIGHT 3D (2011) BAIT 3D (2012)
Da Spooky Lun Set 24, 2012 3:19 am

» TANTI AUGURI A TE :Compleanni degli utenti
Da Ysingrinus Dom Set 23, 2012 12:56 am

» ALIEN: La Saga
Da Black Circle Sab Set 22, 2012 6:39 pm


Condividere | 
 

 CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Lullaby
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 92

MessaggioTitolo: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Lun Feb 23, 2009 12:35 am

Il primo libro è "Non mi uccidere".
Racconta il ritorno dalla morte di una giovane ventenne Mirta Fossati e della sua nuova "vita!

Mirta ha vent'anni. È intelligente, bella, con una famiglia normale alle spalle. Un giorno conosce Robin, dieci anni più di lei, affascinante, misterioso. È il colpo di fulmine. Gli ingredienti del loro rapporto sono un grande amore e l'eroina. Saranno fatali per entrambi. Si erano giurati di non lasciarsi mai e Mirta mantiene la promessa. Qualche giorno dopo il funerale, esce dalla tomba, ma di Robin nessuna traccia. Lei si accorge di essere cambiata, ormai fa parte della schiera fittissima dei sopramorti, quelli che non trovano pace. Ma per sopravvivere ha bisogno di mangiare. È la carne umana che le dà forza, la carne e il sangue. E la fame aumenta
.


L'autrice ha poi scritto il seguito Strappami il cuore e Ti porterò nel sangue
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lagaiafattoria.net
Christine Death
Esperto
Esperto
avatar

Numero di messaggi : 390

MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Mar Feb 24, 2009 1:09 am

Mi piace molto il suo modo di scrivere, ho letto purtroppo solo il primo Libro ma penso che non mi fermerò quello
tra l'altro la copertina è belissima Love

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Lady Lilbeth
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 54

MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Mar Feb 24, 2009 2:43 pm

Christine Death ha scritto:
Mi piace molto il suo modo di scrivere, ho letto purtroppo solo il primo Libro ma penso che non mi fermerò quello
tra l'altro la copertina è belissima Love


Ho letto anche io Non Mi Uccidere, sono d'accordo con te non mi dispiace per nulla il suo stile.
Ho letto in una sua intervista i suoi gusti Letterari e i suoi autori favoriti e sono tutto fuorchè Horror affraid
Sempre che non sia un intervista farlocca Razz
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Lullaby
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 92

MessaggioTitolo: Il Discepolo di Elisabeth Kostova e Altri consigli Horror Fantastici   Mer Feb 25, 2009 12:04 am

Scritto da Elizabeth Kostova.

Trama:
Una notte, curiosando nella biblioteca del padre, una ragazza fa una strana scoperta: un fascio di vecchie lettere indirizzate "Al mio caro e sfortunato successore". E, accanto alle lettere, un libro ancora più strano, dalle pagine completamente bianche eccetto quelle centrali, raffiguranti un drago e la scritta "Drakulya". Quel libro è la chiave d'accesso a un mistero - e a un orrore - sepolti nelle profondità della storia. Nei secoli, generazioni di studiosi hanno tentato di decifrarne l'enigma. E di scoprire la verità sul conte Vlad III detto l'Impalatore, principe nella Valacchia medioevale, paladino della Cristianità contro le orde degli invasori ottomani. Ora tocca alla giovane proseguire la ricerca...

La narrazione viene continuamente inframezzata da vediamo qui note, diari e lettere, e sono questi documenti a portarci avanti nella storia, così come accade nell'originale di Bram Stoker.

Un esperimento, mi risulta sia questo. Praticamente è la tesi di laurea dell'autrice laureatasi in Scrittura creativa.
Un romanzo studiato a tavolino.... non per questo meno intrigante e appassionate.
Io lo consiglio.
L'unica nota negativa- se così si può dire demon - ho smesso di leggerlo la sera prima di dormire... mi metteva ansia e panico, chiudevo gli occhi ma ero terrorizzata...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lagaiafattoria.net
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Mer Feb 25, 2009 12:08 am

L'hai letto tutto? Io l'ho lì da qualche anno... e non so perchè non lo prendo mai in mano. Iniziato e rimesso lì con l'orecchietta ad una delle prime pagine.
Insomma dici che ne vale la pena?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Lullaby
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 92

MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Mer Feb 25, 2009 12:18 am

Si l'ho letto tutto!
A me è piaciuto molto, ha quello stile gotico non troppo d'azione... è ricco di suspense....
Pensavo di rileggerlo, di giorno ovviamente!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lagaiafattoria.net
Lullaby
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 92

MessaggioTitolo: Coraline di Neil Gaiman e Altri consigli Horror & fantastici   Gio Feb 26, 2009 3:30 pm

Invece di parlare dell'autore preferisco parlare di questolibro in particolare... davvero davvero una favola horror!
Coraline è il titolo di un romanzo scritto da Neil Gaiman e illustrato da Dave McKean e vincitore del premio Hugo per il miglior romanzo breve. È stato pubblicato in Italia da Mondadori nel 2002

Coraline è una bambina di 11 anni che con i genitori si trasferisce in una nuova casa. Un giorno, presa dalla noia, decide di cominciare a contare le porte della nuova casa ma ne nota una che non aveva mai visto. Aprendola scopre che la porta era stata "murata" e che non apriva nessuna stanza. La notte stessa, non riuscendo a dormire, si alza e sente dei rumori provenire dalla porta: la apre e si ritrova in un mondo parallelo, identico a quello in cui abitava, con la sua casa, i suoi genitori, i suoi bizzarri vicini ma con una particolarità, tutti hanno gli occhi cuciti con dei bottoni. A farle da guida in questo mondo parallelo sarà un gatto parlante. Apparentemente questo mondo sembra fantastico: i genitori sono gentili e sempre presenti. Presto, però, Coraline capisce di non appartenere a quel mondo, e cerca di scappare, aiutata dall'amico gatto.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lagaiafattoria.net
Lullaby
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 92

MessaggioTitolo: Anita blake   Mar Mar 03, 2009 9:30 pm

Ero tentata di non aprire il post, mi ci vorrà una settimana a scriverlo!
Laurell K. Hamilton è la mamma di Anita Blake, una ragaza, piccola, mora e decisamente dal grilletto facile!
I libri della serie raccontano le avventure, in un realtà alternativa, di questa donzella.
Un mondo popolato da zombie, vampiri, mannari- leopardi, leoni, lupi... etc etc- magia, streghe, vodoo e ovvimente Anita!
Cosa fa per vivere la nostra minuscola e minuta eroina?
Risvegliante della Animators inc e cacciatrice di vampiri/Sceriffo Federale(Vampire Executioner/Federal Marshall) del Missouri e tre stati confinanti.


La serie è arrivata a 16 libri- la scrittrice credo ne abbia previsti 17-
in Italia ne sono stati pubblicati 9, eccovi la lista:

1) Guilty Pleasures (1994) (Nodo di Sangue 2003)

2) The Laughing Corpse (1994) (Resti Mortali 2006)

3) Circus of the Damned (1995) (Il Circo dei Dannati 2004)

4) The Lunatic Cafe (1996) (Luna Nera 2004)

5) Bloody Bones (1996) (Polvere alla Polvere 2005)

6) The Killing Dance (1997) (Il Ballo della Morte 2005)

7) Burnt Offerings (1998) (Dono di Cenere 2007)

8.) Blue Moon (1998) (Blue Moon 2008)

9) Obsidian Butterfly (2000) (Butterfly 2009)

10) Narcissus in Chains (2001)

11) Cerulean Sins (2003)

12) Incubus Dreams (2004)

13) Danse Macabre (2006)

14) The Harlequin (2007)

15) Blood Noir (2008)

16) Skin Trade (giugno 2009)


Spero di avervi messo appetito firedevil
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lagaiafattoria.net
Luca Zanconi
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 228

MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Mar Mar 03, 2009 10:40 pm

Neil Gaiman è uno scrittore di grande qualità, grazie per la Dritta Lullaby Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.setiufo.org
Christine Death
Esperto
Esperto
avatar

Numero di messaggi : 390

MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Mer Mar 04, 2009 2:24 am

Ne ho trovata una Smile


Può dirci “chi è” Chiara Palazzolo. Dove è nata, studi fatti, dove vive, cosa fa oltre che scrivere.
Sono nata a Siracusa, una bellissima città della Sicilia orientale. Ma subito dopo la maturità classica, mi sono trasferita a Roma, dove mi sono laureata in Scienze Politiche alla Luiss. In seguito ho fatto giornalismo, occupandomi di servizi culturali per quotidiani e riviste letterarie. Infine, nel corso degli anni Novanta, l’approdo alla narrativa. Una attività che mi ha assorbito sempre di più. Tanto che, da un paio d’anni, è diventato il mio lavoro principale.

Quali sono i suoi hobby, il passatempo preferito?

Il mio hobby preferito? Nuotare, quando posso, appena posso. Forse perché sono nata in un città costiera, adoro il mare, il sole, l’estate. Mi piace anche visitare posti sperduti della provincia italiana, lontani dalla rotte turistiche. Giocare ai videogames. Consultare i tarocchi. In quanto alla lettura, mi sono sempre “sbronzata” di libri. Non è un passatempo, è un vizio.

Quali sono le sue letture preferite?

E’ difficile individuare una rosa di “preferiti”. Tra i classici, mi limito a tre nomi del Novecento, che hanno contato moltissimo per la mia formazione: Virgina Woolf, Edward M.Forster, Henry James. In questo momento comunque leggo molto DeLillo. E il primo McEwan, quello cattivo di “Cortesie per gli ospiti” per intenderci. Rileggo spesso anche Stephen King, che considero una vera scuola di scrittura.

Qual è il libro che sta leggendo adesso?
Ultimamente mi sono appassionata a un giovane scrittore italiano, Tommaso Pincio. “La ragazza che non era lei” è un libro che consiglio. Divertente e disturbante insieme.

Che carattere ha Chiara Palazzolo nella vita reale
Domanda da un milione di dollari… non ne ho la minima idea. Sono una a cui piace inventare delle storie. E raccontarle a chi ha voglia di stare a sentire.

Come è organizzata la sua giornata di lavoro? E per scrivere usa il pc?
Ho seguito il consiglio di Moravia, un altro dei miei scrittori preferiti: mettersi ogni giorno alla scrivania, mattina e pomeriggio se possibile. A scrivere si impara… scrivendo. Se non scrivi otto ore al giorno, rimarrai sempre un dilettante. Non mi stancherò mai di ripeterlo: scrivere non è un hobby del tempo libero, è una cosa necessaria. Che richiede impegno, dedizione, tempo. E sì, scrivo sul computer. Il pc è la mia mano. Non credo che riuscirei a scrivere senza. Anche lo schermo mi aiuta. Diventa una specie di spazio vuoto in cui proiettare sogni, immagini, visioni, situazioni.

Quando ha scoperto, se scoperta c’è stata, che voleva diventare scrittrice; quando ha iniziato e su quali argomenti
I primi racconti li ho scritti nel corso dell’adolescenza. Ed erano racconti del mistero. Ma a pubblicarli non pensavo nemmeno. Volevo fare la giornalista, studiavo pianoforte in Conservatorio, insomma avevo altre aspirazioni. Di tanto in tanto scrivevo qualcosa, ma a tempo perso. E poi di colpo, a metà degli anni Novanta, mi è arrivata una specie di folgorazione: l’idea di una storia nera, misteriosa, avvolgente. Mi sono chiusa in casa e ho buttato giù trecento pagine. Il mio primo romanzo, “La casa della festa”. Ho trovato un editore ed è iniziata l’avventura.

Quale e’ stato il percorso che ha affrontato prima di veder pubblicato un suo romanzo. Ha ricevuto molti rifiuti?
Ho impiegato tre anni per trovare un editore. I rifiuti vanno messi in conto fin da principio. Anche perché io non sono una “figlia d’arte”. Non avevo conoscenze particolari nell’ambiente letterario. C’è voluta molta costanza, molta fede… e un pizzico di cinismo. Ma la gavetta è utile. Impari a destreggiarti, e ogni risultato ha il sapore di una conquista.

In merito a quanto detto che consiglio può dare a chi scrive e vuole trovare una via per pubblicare un suo lavoro.
Non esistono ricette “preconfezionate”. Riuscire a pubblicare è difficile. Lo era in passato e lo è oggi. Il mio consiglio è quello di far circolare il più possibile i propri scritti. Di sottoporli all’attenzione delle agenzie letterarie, delle case editrici, delle riviste online, dei concorsi per gli inediti. Più fai girare le tue cose, più possibilità hai di essere “scovato”. Attenzione però a non farsi illudere dai cosiddetti editori a pagamento. Sono gli editori che devono pagare gli scrittori, non gli scrittori che devono pagare gli editori. Chiaro, no?

Pensa che in Italia si possa vivere solo scrivendo?
Io ci sto provando. In generale, non so. Dipende. Non solo da quante copie riesci a vendere, ma anche dalle tue esigenze personali. Se sei il tipo che vuole vivere alla grande, bah, non credo che il mestiere di scrittore faccia al caso. Meglio sarebbe provare con la Borsa. Ma se hai gusti più sobri, e uscite costanti in libreria, magari riesci a vivere di sola scrittura.

Quali sono stati gli stimoli (letture/film o altro) che le hanno suggerito l’argomento dei non-morti del suo ultimo romanzo “Non mi uccidere”
Ho sempre letto moltissima narrativa fantastica, da Poe a Hawthorne a Lovecraft a LeFanu. E ovviamente anche il “Dracula” di Bram Stoker, papà di tutti i non morti. Ma su questo tema moltissimo devo anche a “Carmilla” di LeFanu, forse il più bel racconto mai scritto sul tema dei vampiri, così suggestivo, ambiguo, ammaliante. E uno stimolo non da poco ho ricevuto dal maestro: “Pet Sematary” di Stephen King è una storia agghiacciante e grandiosa. Ma anche il cinema mi ha influenzata. Penso alla trilogia romeriana sugli zombie, ovviamente. Ma anche al “Corvo”, un film che adoro. In più, sono una fan della prima ora di Dylan Dog. Anche gli incubi di Sclavi mi hanno suggestionato non poco.

Ricordiamo i suoi precedenti romanzi e cioè “La casa della Festa” (Marsilio) e “I bambini sono tornati” (Piemme). La domanda è questa: C’è un certo percorso nei suoi precedenti romanzi, per arrivare a “Non mi uccidere”, cioè presenze inquietanti, ritorni pur se in spirito di bambini morti?
Sì, senz’altro. In quanto, al di là delle distinzioni di genere che oramai hanno davvero poco senso, tutto il mio lavoro è imperniato sui temi del mistero, della morte, dell’angoscia. Quello che mi attrae è il perturbante, vale a dire ciò che razionalmente non può esserci e invece è lì, davanti a te, e devi per forza farci i conti.

La protagonista di “Non mi uccidere” (Mirta-Luna) ha un carattere forte e debole contemporaneamente (è d’accordo?): riflette il suo carattere?
Mirta-Luna è una ragazza di oggi, e come tale insieme indifesa e aggressiva. Se mi assomiglia? Non so proprio. So solo che in lei ho trasfuso lo spirito della giovinezza. Forse, anche della mia.

Mirta-Luna si muove nella zona dei monti del Subasio. Ha scelto quella zona perché la conosce bene oppure è stata una scelta diciamo a “tavolino”?
Sono innamorata dell’Umbria da sempre. Ho molti amici nella zona del Subasio e da anni passo i miei fine settimana a Perugia. Quindi mi sento un po’ a casa nei luoghi di Mirta. Ma la scelta del Subasio come location del romanzo nasce anche dal fatto che si tratta di una terra evocativa, ricca di suggestioni. Un luogo pieno di energia, di vibrazioni. Non c’è stata nessuna scelta a tavolino. Mirta è nata sullo sfondo del Subasio, quasi come un’emanazione del luogo stesso.

Sempre in relazione al rapporto tra Robin e Mirta, quale è il suo atteggiamento nei confronti di quelle droghe considerate leggere e della droga in generale.
Delle droghe pesanti penso tutto il peggio possibile: purtroppo si entra in un tunnel da cui è difficile, e doloroso, uscire. Riguardo alle droghe leggere, il discorso, anche a livello scientifico, è molto più elastico. Basti pensare a quel piccolo elogio dello spinello che ha tessuto un luminare come Veronesi! Ovviamente, questo discorso non vale per i ragazzini di dodici-tredici anni, che farebbero bene a tenersi alla larga anche da troppe “birrette”.

Chi ha letto Non Mi uccidere ha intuito da varie situazioni non chiarite che ci sarà un seguito. È vero?
Sì, il seguito di “Non mi uccidere” è imminente. Uscirà in marzo, col titolo “Strappami il cuore”. Posso anticipare che la protagonista avrà uno incontro-scontro molto duro col mondo dei sopramorti e si prospettano clamorosi colpi di scena.

Abbiamo letto, da fonte non ufficiale, che le avventure di Mirta-Luna saranno narrate in una trilogia. Cosa ci dice in merito?

Tutto vero. Effettivamente la storia di Mirta e delle sue avventure nel mondo dei sopramorti si articola in tre volumi. Non era possibile racchiuderla in un solo libro. Troppi personaggi, situazioni, location, colpi di scena. Il personaggio stesso di Mirta, così mobile e imprevedibile, aveva bisogno di più libri per raccontarsi. Forse, anche per analizzarsi, per capirsi. Per saperne di più su se stessa.

I suoi romanzi usciranno dai confini italiani?
“I bambini sono tornati” lo sta già facendo. Uscirà in febbraio in Germania, col titolo “Die kinder sind wieder da”, per la Knaus, gruppo editoriale Bertelsmann. Ne sono felicissima, perché stiamo preparando un giro promozionale che toccherà molte città tra Germania, Austria e Svizzera. Insomma, una nuova avventura.

FONTE: HORROR MAGAZINE (www.horrormagazine.it)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Lullaby
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 92

MessaggioTitolo: VampIRUS   Gio Mar 05, 2009 12:56 am

Vampirus

Così come è scritto sulla copertina
Qualcuno l'ha letto?
Un romanzo bizzarro, dopo le prime pagine mi ha preso e tenuto incollata li a leggere.
Piuttosto veloce, ritmo incalzante, i capitoli della storia sono intercalati da brevi e rigorosamente scientifici racconti sui principali parassiti, virus e compagnia bella!
Non è per i deboli di stomaco o gli influenzabili, rischiate di morire perchè poi vi lavate troppo le mani Razz Razz

Dalla "quarta" di copertina
Un anno fa Cal Thompson frequentava il primo anno di college e della biologia, così come ai suoi amici, non gliene importava niente. Oggi, dopo aver trascorso una notte insieme a Morgan, una misteriosa ragazza incontrata in un bar, la biologia è diventata la sua unica via di salvezza.
Perché Morgan gli ha trasmesso un parassita temibile: quello del vampirismo. Per fortuna, Cal risulta essere un portatore sano. Non si
trasforma dunque in un cannibale spietato, ma si ritrova dotato di sensi acuiti, di una forza e una velocità sovrumane, e di una dote che gli sembra quasi uno scherzo del destino: una costante eccitazione sessuale.
Un dramma per il ragazzo, che non può concedersi neppure un bacio se non vuole condannare chi gli sta accanto. Assoldato da un’antichissima organizzazione segreta che si occupa di tenere sotto controllo i pip, gli altri vampiri come lui “parassita-positivi”, a Cal viene affidato il compito di rintracciare le ragazze che suo malgrado ha già contagiato e di catturarle perché possano essere curate.
Ma ne vuole sapere di più: deve scoprire ora chi è davvero Morgan, e qual è la reale natura della malattia che lo ha colpito. Inizia così un’indagine che lo condurrà per le vie e i sotterranei labirintici di New York: fino a quando non scoprirà di essere al centro di un’incredibile, atroce cospirazione.

Il titolo originale e Peeps, in Italia è edito da Fazi Editore collana Lain.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lagaiafattoria.net
Lullaby
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 92

MessaggioTitolo: Anghelos   Gio Mar 05, 2009 1:13 am

Romanzo d'esordio dell'italiana Alessia Rocchi.
Pare che l'autrice per scrivere questo libro si sia documentata ampiamente a livello storico.

Dalla "quarta"

"È una notte di nuvole nere che straziano un cielo rosso di sangue. II servo Raphael cammina scortando una carrozza antica e sporca in un bosco fatto di rocce, fango e alberi neri che sembrano spezzarsi sotto le sferzate del vento. L'essere che si nasconde oltre la feritoia della carrozza ha fame. L'essere è il Vampiro,
Alto, bellissimo, occhi che sembrano d'acqua, il Conte Nikeforos vive da sempre nell'ombra del suo segreto di non-morto. Lui è un discendente della temutissima Stirpe degli Anghelos ed era dovuto fuggire anni prima dall'isola greca di Thera per non cadere vittima dell'ambizioso vescovo Alexandros che vuole sottrarre dalle mani di Nikeforos il Libro Oscuro, testo che nasconde segreti così terribili da non poter essere nemmeno immaginati. Proprio a Benevento il Conte spera di trovare un rifugio sicuro perchè Alexandros è di nuovo sulle sue tracce, caparbiamente determinate a raggiungerlo.
Aiutato in parte dal monaco Andreas e dalla misteriosa Eirene, Nikeforos inizia a leggere il Libro mentre Lilith, prigioniera nella Cripta da un tempo immemorabile, si adopera affinchè il Conte la faccia uscire. In cambio gli rivelerà quel passato che qualcuno ha cancellato dalla sua mente. Ma la Prima Guardiana della Porta non puo permetterlo: e lei che deve guidarlo nella lettura del Libro. Se Lilith riuscisse a parlargli, per il Vampiro sarebbe la distruzione.



Io l'ho letto, l'ho trovato molto crudo e fascinoso, oscuro, l'idea davvero carina...
A voi la parola
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lagaiafattoria.net
Lullaby
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 92

MessaggioTitolo: Quando la fanatscienza si fa horror I canti di Hyperion   Gio Mar 05, 2009 1:27 am

Dan Simmons, un genio secondo me, a volte non riesce a sviluppare le idee come vorrei io - bella pretesa no?- ma è un grande!

Una delle sue saghe più riuscite è sicuramente i canti di Hyperion, una tetralogia:
-Hyperion
-La caduta di Hyperion
-Endymion
-La caduta di Endymion

Hyperion è il nome dell'immaginario pianeta sul quale si svolgono gran parte degli avvenimenti descritti nella serie. È descritto come un pianeta di massa inferiore di un quinto rispetto a quella terrestre, con molta flora e fauna peculiare, fra cui i pericolosi "alberi Tesla", che sono in sostanza enormi alberi elettrificati. È inoltre uno dei nove pianeti labirinto, ospitando un antico labirinto sotterraneo dallo scopo sconosciuto.

La sua caratteristica più importante tuttavia è di essere il luogo su cui si trovano le "Tombe del Tempo", grandi monumenti circondati da campi "anti-entropici" che permettono loro di spostarsi all'indietro nel tempo. La regione dove si trovano le tombe è anche il luogo di origine dello Shrike (detto anche il Signore della Sofferenza), una terrificante creatura dagli apparenti poteri semidivini che svolge un ruolo chiave nei romanzi.

Hyperion è tettonicamente inattivo, per cui non c'è alcuna deriva dei continenti né campi elettromagnetici significativi (per cui la bussola non funziona). In ciò, Hyperion è più simile a Marte che alla Terra.

Alcune idee sono folgoranti... il primo è sicuramente il migliore- ha vinto il premio Hugo nel 1990- dall'atmosfere oscure e decisamente terrificanti....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.lagaiafattoria.net
Windom
Testa di teschio
Testa di teschio
avatar

Numero di messaggi : 728

MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Gio Mar 05, 2009 8:27 pm

Mi scuso per il disagio, ho fatto un pasticcio incredibile e ho cercato di rimediare come si poteva ç_ç
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://blackcircle.altervista.org/
Magenta
Adepto di Black Circle
Adepto di Black Circle
avatar

Numero di messaggi : 143

MessaggioTitolo: gustav Meyrink - Il Golem -   Gio Mar 05, 2009 11:25 pm

Il Golem (Der Golem), romanzo di Gustav Meyrink, fu pubblicato nel 1915. La storia narra di Athasius Pernath, intagliatore di pietre preziose. Un uomo scambia un giorno, nel duomo di Praga, il suo cappello con quello di Pernath, e rivive come in una visione la sua vita nell'antico ghetto di Praga. Accanto a Pernath sono due figure principali: il vecchio rigattiere Aaron Wassertrum, che funge nel racconto da genio del male; e Hillel, impiegato al municipio ebraico, e che funziona da genio del bene. Vi è inoltre lo studente di medicina Charousek, suo figlio naturale e giustiziere; e Miriam sua figlia. Pernath finisce in carcere a causa di una falsa accusa di omicidio. Nel mentre che è in prigione, quasi tutti gli altri personaggi della storia muoiono o scompaiono. Pernath viene scagionato, e si mette alla ricerca della figlia adorata Miriam.
Il racconto è un intreccio di sogni, visioni, sdoppiamenti di personaggi, ripresa di segreti annunci cabalistici, segni magici dei tarocchi, antiche leggende praghesi: tra queste, quelle legate al nome di Rabbi Loew e al Golem, creatura di creta animata dalla volontà altrui per seminare tra gli uomini distruzione. La figura del Golem, tramite il racconto di Meyrink entrerà a far parte della cultura letteraria europea dell'epoca.

Accattatevill' Ridere
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Gas75
Adepto di Black Circle
Adepto di Black Circle
avatar

Numero di messaggi : 248

MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Ven Mar 06, 2009 12:01 am

Mitico! Assolutamente da leggere!
Meyrink forse è uno scrittore un po' troppo visionario, ma della storia che tesse ricordo che mi ha coinvolto parecchio, soprattutto per l'esaltazione di alcuni dettagli ricorrenti.
La curiosità di questo romanzo è che l'oggetto del titolo è pressoché assente: ti aspetti questo mostro d'argilla che mieta terrore nel ghetto, e invece ti ritrovi avvolto in una nebbia che confonde realtà e illusione.

Il Golem è richiamato in vita nel n° 5 di Dampyr, "Sotto il ponte di pietra", mentre Athanasius Pernath lo si vede nel n° 50 "Il dottor Cinderella".
La saga di Dampyr, in parte ambientata a Praga, offre spesso le ambientazioni proposte dal Golem di Meyrink, arrivando anche a far rivivere lo scrittore accanto a Giacomo Casanova ed altri letterati del Caffé Arco, autentico punto di ritrovo di vari scrittori nei decenni a cavallo tra Ottocento e Novecento.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://digilander.libero.it/OcchiVerdiSito
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   Dom Mar 08, 2009 2:32 pm

Non l'ho letto ma, però so (se non sbaglio) che è legatissimo alla cultura ebraica o meglio interpreta in maniera mistica l'Antico Testamento dando una lettura esoterica a tutte le lettere dell'alfabeto ebraico, influenzando moltissimo su tutta la letteratura del mistero sucessiva, come anche lo stesso "Dybbuk". La cosa che mi ha sempre affascinato è che il popolo ebraico ha sempre trasformato i propri divieti religiosi in qualcosa di profondamente artistico e fondamentale, anche nella pittura succede la stessa cosa.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici   

Tornare in alto Andare in basso
 
CHIARA PALAZZOLO & Altri consigli Horror/Fantastici
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Black Circle :: BLACK CIRCLE :: Altare oscuro :: Letteratura-
Andare verso: