Black Circle

Cinema Horror, Film gotici Vecchio stile, Cinema di genere
 
IndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Black Circle Box

Ultimi argomenti
» Cialve!
Da Miliel Mer Ago 31, 2016 11:07 pm

» Che Musica c'è...
Da valet Sab Apr 12, 2014 11:09 am

» Daìdalos - Nuovo cortometraggio psicologico!
Da alendol Lun Mar 31, 2014 12:19 pm

» Insomnia - Cortometraccio horror da paura!
Da Max Mer Mar 05, 2014 1:20 pm

» Horror nelle Sale Cinematografiche
Da ArkhamMovie Gio Feb 27, 2014 5:41 pm

» ANNUNCI STAFF
Da Miliel Gio Set 12, 2013 12:43 pm

» Buon Compleanno Hellraiser!!!!!
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:07 am

» Happy Birthday to YOU!!!!!
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:07 am

» DOOM Di Andrzej Bartkowiak (2005)
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:07 am

» Perchè Dark
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:06 am

» Riprendiamo?
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:03 am

» Psychosis - Un corto horror psicologico di Nino Scuderi
Da alendol Dom Giu 02, 2013 6:33 pm

» X-Mal Deutschland
Da Droz Ven Mag 10, 2013 8:44 pm

» DJANGO UNCHAINED Di Quentin Tarantino (USA)
Da Luca Zanconi Mer Gen 30, 2013 2:04 pm

» L'ALTRA FACCIA DEL DIAVOLO
Da Luca Zanconi Mer Gen 30, 2013 1:59 pm

» Horror Video Clip
Da Angst Lun Dic 03, 2012 8:09 am

» B-Movies e oltre
Da Ysingrinus Mar Nov 13, 2012 5:11 pm

» FEED ME MORE!
Da Ysingrinus Mar Nov 13, 2012 5:09 pm

» LA LEGGENDA DEL CACCIATORE DI VAMPIRI Di Timur Bekmambetov (2012)
Da Miliel Gio Nov 01, 2012 12:02 am

» CHRISTINE – LA MACCHINA INFERNALE Di John Carpenter (1983)
Da Ysingrinus Dom Ott 07, 2012 6:14 pm

» ---HORROR IN TV--- segnalazione programmi giornalieri
Da Angst Gio Ott 04, 2012 11:34 pm

» Auguri Chriss!
Da Rorschach Ven Set 28, 2012 1:36 am

» SHARK NIGHT 3D (2011) BAIT 3D (2012)
Da Spooky Lun Set 24, 2012 3:19 am

» TANTI AUGURI A TE :Compleanni degli utenti
Da Ysingrinus Dom Set 23, 2012 12:56 am

» ALIEN: La Saga
Da Black Circle Sab Set 22, 2012 6:39 pm


Condividere | 
 

 HOWARD PHILIPS LOVECRAFT

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ysingrinus
Black Circle's Star
Black Circle's Star
avatar

Numero di messaggi : 1118

MessaggioTitolo: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Gio Feb 19, 2009 12:18 am

Rimasto orfano di padre in giovane età viene cresciuto dalla madre, due zie e dal nonno materno. Si rivela presto un bambino prodigio e il nonno coltiva la sua vena artistica. Segue in maniera scostante la scuola per problemi di salute, ma non per questo rimane incolto, si appassiona invece alle scienze quali la chimica e l'astronomia, tanto che redige diverse pubblicazioni. A causa di un esaurimento nervoso non riesce a diplomarsi e di conseguenza ad iscriversi all'università, ma si dedica ugualmente alla letteratura, principalmente saggi e poesie, fino a quando non viene pubblicato Dagon, su Weird Tales nel 1917.
Rimane uno scrittore di nicchia, incompreso dalla critica, costretto a fare il revisore o ghostwriter per sopravvivere, almeno fino alla sua morte. Oggi infatti è riconosciuto come uno dei più grandi scrittori horror americani, le sue opere colpiscono per la soffocante sensazione di sconfitta dell'Uomo. I lavori di Lovecraft sono imbibiti di "pessimismo cosmico", gli umani sono ben poca cosa, governati da divinità aliene e potenze inenarrabili. I protagonisti vanno incontro a fini terribili ed inevitabili al tempo stesso. Loro non possono fare nulla per evitare ciò che li spetta. Per fare questo, Lovecraft segue l'esempio di Lord Dunsany e crea un Pantheon orrorifico personale, attingendo alle sue nevrosi e ai suoi dolori, crea delle divinità malvagie che non solo odiano l'umanità ma vengono addirittura da altri pianeti, da altre esistenze.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://drow.muzedon.com
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Gio Feb 19, 2009 4:26 pm

In effetti è dificilissimo scindere la vita di Lovecraft rispetto alle sue opere: vita ed opere vanno di pari passo. C'è sempre un forte bisogno di indagare la sua vita, i suoi carteggi, la sua corrispondenza per poter capire meglio questo scrittore "piccolo borghese" con il fascino di un romantico ribelle che diventa un "outsider" come la maggior parte dei protagonisti dei suoi racconti circondato dalla solitudine e dal fascino della morte.


Ultima modifica di Amaranta il Gio Feb 19, 2009 5:35 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Windom
Testa di teschio
Testa di teschio
avatar

Numero di messaggi : 728

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Gio Feb 19, 2009 5:24 pm

non poteva mancare un topic su Lovecraft, sul'ennesimo maestro incompreso che poi, col passare degli anni la società ha riconosciuto che "Non era poi così male".
C'è poco da aggiungere a quello che ha detto Ysi, se non il rimarcare che Lovecraft, nel suo pessimismo e nella sua vena priva di speranza è riuscito a dire veramente qualcosa di nuovo creando Mostri che sono diversi da quelli gotici..sono mostri interiori, atavici, sempiterni, che se vengono approfonditi da una mentalità che va oltre all'intrattenimento letterario potrebbero risultare davvero inquietanti.
Mi piace molto L'atmosfera che il Geniaccio di Proovidence ha impresso nei suoi Libri, atmosfere spesso umide e malsane in uo stile di stcrittura che ha influenzato tantissimo (Stephen King ne sa qualcosa forse XD).
Veramente un bel cotributo Ys! Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://blackcircle.altervista.org/
Hellraiser
Black Circle Senjor
Black Circle Senjor
avatar

Numero di messaggi : 415

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Gio Feb 19, 2009 5:37 pm

Malsane.
Non c'e' parola più adatta!
Metal
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Gio Feb 19, 2009 5:43 pm

La "reverie" (non so dove sta sulla tastiera la e con questo ^ sopra) portata all'estremo con abbondante necrofilia e orrore cosmico corporeo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
The Ripper
Headbanger
Headbanger
avatar

Numero di messaggi : 143

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Gio Feb 19, 2009 9:24 pm

E' un mito, un vero genio!! Ho tutti i suoi racconti, dal primo all'ultimo, anche le collaborazioni... E' un maestro della letteratura horror...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.tusciabay.it
Nymphetamine
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 51

MessaggioTitolo: Il Richiamo di Cthulhu (H.P. Lovecraft, 1926)   Ven Feb 27, 2009 4:59 am

Il narratore, prima persona, scritto sotto forma di diari e documenti, rinviene tra le proprietà del suo defunto prozio degli appunti ed una sinistra scultura raffigurante una creatura che somiglia al tempo stesso ad una piovra, a un drago e ad un essere umano. Dalle annotazioni dello zio viene a sapere come la scultura sia opera di un artista contemporaneo, lo scultore Wilcox, che ha riprodotto l'essere visto in un incubo spaventoso; il narratore scopre che, quella stessa notte, numerosissime altre persone in varie località avevano avuto incubi analoghi, fino a impazzire...


Semplicemente FAVOLOSO!!!
Questo racconto che ha ispirato la mia canzone quasi-preferita...The Call of Cthulhu...dei Metallica...devo ancora finirlo...ma è favoloso.......il parlare così sofisticato e voluttuoso, le descrizioni...la Fantasia...se lo avessi conosciuto me lo sarei sposato...mi sto dilungando... *sospira*

LEGGETE LEGGETE!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ysingrinus
Black Circle's Star
Black Circle's Star
avatar

Numero di messaggi : 1118

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Ven Feb 27, 2009 5:45 am

E' un racconto veramente molto bello. L'Orrore Cosmico lovecraftiano appare nel suo massimo splendore. Messaggi onirici, follia, riti primitivi...
E poi viene citata la famigerata R'lyeh, e si scopre qualcosa di più su Cthulhu, lasciando sempre la paura che ciò che ancora non è avvenuto possa avvenire in futuro.

E come dico in firma...

Ph'nglui mglw'nafh Cthulhu R'lyeh wgah'nagl fhtagn
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://drow.muzedon.com
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Ven Feb 27, 2009 1:43 pm

ehhhhh Nym... Wink

"Non ho possibilità d'inventiva se non nel regno dell'ignoto. La vita non mi ha mai interessato quanto l'evasione lontano dalla vita." H.P. Lovecraft


Ma in effetti viene definito il "Copernico"del racconto dell'orrore ed ecco i suoi "dei" maligni e crudelmente indifferenti alla razza umana.

Aggiungo anche una cosa: è stato magistrale a descrivere ed approfondire l'orrore della mente umana, strada che aveva già delineato egregiamente E.A. Poe.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Sab Lug 18, 2009 11:46 am

Stamattina...rileggendo alla ricerca di un nome per una razza..

"Il mio sedile è l'incavo fetido d'una vechhia tomba; la mia scrivania il dorso di una pietra tombale caduta, resa liscia dalla devastazione dei secoli; il mio unico lume è il chiarore delle stelle e un'esile luna, e tuttavia vedo chiaramente, come se fosse mezzogiorno...Se potessi scegliere la mia dimora, sarebbe il cuore d'una simile città di carne putrefatta e di ossa sgretolate...perchè la presenza della morte per me è vita!"

Poi ho riletto "Ratti nel Muro" l'ho trovato ancora più bello... un racconto nero quasi perfetto con quella assoluta mancanza di un concreto contrasto tra il bene e il male. Capolavoro.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ysingrinus
Black Circle's Star
Black Circle's Star
avatar

Numero di messaggi : 1118

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Dom Lug 19, 2009 11:36 pm

Non posso assolutamente darti torto!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://drow.muzedon.com
Anopticon
Novellino
Novellino


Numero di messaggi : 2

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Mer Apr 27, 2011 6:54 pm

Tralascio i complimenti a questo grande artista perché sono ovvi e scontati!
Volevo però dire che, secondo me (ed evidenzio secondo me), i suoi orrori non si trovano fuori da noi, ma dentro la nostra mente.
Faccio qualche esempio per chiarire cosa intendo. In quasi tutti i suoi racconti il protagonista si ritrova ad infilarsi in tunnel o rovine - oppure, non a caso, a vivere dei sogni - che lo portano a vedere abissi terrorizzanti: nelle viscere della terra, nel mare, oppure si parla degli abissi del cosmo, i più vasti di tutti. Ma secondo me questi baratri simboleggiano le profondità della mente umana, che per questo autore è meglio non esplorare, fermandosi alla superficie.
Chi ci prova non potrà mai conoscerli del tutto, e comunque finisce male: impazzisce o muore. Prima però trova i resti di civiltà antichissime, pre-umane, che nascondevano orrori crudissimi: a mio parere, quelle rovince simboleggiano ciò che rimane in noi dal mondo animale, dal quale (ci piaccia o no) discendiamo. E questa nostra discendenza ci lascia istinti e sentimenti che non vogliamo ammettere, e seppelliamo.
Ma a volte, strani eventi possono risvegliare in noi qualcosa di sepolto. Pensate al vento (ne Il cane o ne La città senza nome, per esempio), qualcosa che arriva da chissà dove e modifica il nostro umore. Oppure può essere la solitudine a sconvolgerci: in Dagon il protagonista rimane solo in mezzo al mare per giorni, poi subentra il delirio - il mare si abbassa, scoprendo la palude marcia (della sua mente?) nella quale galleggiano carogne e orrori che vorrebbe non aver mai visto...

Scusate la lunghezza del mio intervento, ma l'argomento è abbastanza confuso (e se lo è per me che scrivo, immagino quanto lo sia per voi che cercate di capire cosa intendo!!! Razz ), e così ho dovuto fare qualche esempio...
Spero di essermi spiegato, e di sapere cosa ne pensate voi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://blogofthedead.blogs.it/
Etania
Esperto
Esperto
avatar

Numero di messaggi : 304

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Dom Giu 03, 2012 8:40 pm

Anopticon ha scritto:
Tralascio i complimenti a questo grande artista perché sono ovvi e scontati!
Volevo però dire che, secondo me (ed evidenzio secondo me), i suoi orrori non si trovano fuori da noi, ma dentro la nostra mente.
Faccio qualche esempio per chiarire cosa intendo. In quasi tutti i suoi racconti il protagonista si ritrova ad infilarsi in tunnel o rovine ....

Complimenti Anopticon, riflessioni molto acute e profonde che mi trovano d'accordo così come quelle dell'autore del topic!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ysingrinus
Black Circle's Star
Black Circle's Star
avatar

Numero di messaggi : 1118

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Lun Giu 04, 2012 12:13 pm

Grazie Etania Embarassed

Comunque Anopticon non sono sicuro che Lovecraft ci dica di non esplorare le profondità dell'animo, è capace che ci dica di farlo e comprendere che così facendo ci perderemo e danneremo, ma forse chissà, potremmo trovare l'irraggiungibile Kadath e da lì uscirne come fa Randolph Carter... =)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://drow.muzedon.com
Angst
Testa di Zucca
Testa di Zucca
avatar

Numero di messaggi : 659

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Gio Giu 07, 2012 10:45 am

Credo che il messaggio di Lovecraft sia in verità ambivalente.
Ci avverte che quegli abissi possono renderci folli, ci fa intravedere il pericolo oltre il buio, ci pone dinanzi ad una scelta, una scelta condizionata però perchè ci tenta, ci invita a seguirlo e a sondarli assieme a lui. Forse per non sentirsi da solo in quel viaggio, tal volta catartico e il più delle volte distruttivo. E' un pò il bisogno di tutti i viaggiatori quello di non voler viaggiare da soli. E lui è un viaggiatore del sogno, anzi, dell'incubo.

Io ho letto poco di questo autore, solo i Miti di Cthulhu, per adesso, e l'ho conosciuto per caso da una collana di libri su altri autori ("I Miti di Cthulhu- precursori, contemporanei e successori di H.P.Lovecraft"a cura di Gianni Pilo ed. Fanucci) che si ispiravano a lui e in qualche modo continuavano il suo viaggio. Leggendoli mi piacquero e fu automatico procurarmi il volume a cui essi si erano ispirati.
Mi si aprì letteralmente la porta su un mondo nuovo, o dovrei dire universo e mi ci sono persa... che sia stato Umr-At-Tawil in persona ad aprirla per me? Ridere

_________________
"La Paura uccide la mente" Paul Atreides
_______________
Ich bin die Angst und in meinen Augen glänzt der Tod
________________
_†_Sînye este Viaţa_†_
________________
_"Sono io la morte e porto corona,
io son di tutti voi signora e padrona
e davanti alla mia falce il capo tu dovrai chinare
e dell' oscura morte al passo andare.
"
_
La Morte, Ballata in fa diesis minore
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Hellovecraft
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 32

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Ven Ago 17, 2012 3:06 am

Comunque i miei preferiti non sono legati a Cthulhu...per me La Casa Stregata è insuperabile!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ysingrinus
Black Circle's Star
Black Circle's Star
avatar

Numero di messaggi : 1118

MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   Lun Ago 20, 2012 7:34 pm

La casa stregata fa davvero tanta paura Hellovecraft! affraid
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://drow.muzedon.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: HOWARD PHILIPS LOVECRAFT   

Tornare in alto Andare in basso
 
HOWARD PHILIPS LOVECRAFT
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Black Circle :: BLACK CIRCLE :: Altare oscuro :: Letteratura-
Andare verso: