Black Circle

Cinema Horror, Film gotici Vecchio stile, Cinema di genere
 
IndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Black Circle Box

Ultimi argomenti
» Cialve!
Da Miliel Mer Ago 31, 2016 11:07 pm

» Che Musica c'è...
Da valet Sab Apr 12, 2014 11:09 am

» Daìdalos - Nuovo cortometraggio psicologico!
Da alendol Lun Mar 31, 2014 12:19 pm

» Insomnia - Cortometraccio horror da paura!
Da Max Mer Mar 05, 2014 1:20 pm

» Horror nelle Sale Cinematografiche
Da ArkhamMovie Gio Feb 27, 2014 5:41 pm

» ANNUNCI STAFF
Da Miliel Gio Set 12, 2013 12:43 pm

» Buon Compleanno Hellraiser!!!!!
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:07 am

» Happy Birthday to YOU!!!!!
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:07 am

» DOOM Di Andrzej Bartkowiak (2005)
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:07 am

» Perchè Dark
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:06 am

» Riprendiamo?
Da Rorschach Gio Set 12, 2013 2:03 am

» Psychosis - Un corto horror psicologico di Nino Scuderi
Da alendol Dom Giu 02, 2013 6:33 pm

» X-Mal Deutschland
Da Droz Ven Mag 10, 2013 8:44 pm

» DJANGO UNCHAINED Di Quentin Tarantino (USA)
Da Luca Zanconi Mer Gen 30, 2013 2:04 pm

» L'ALTRA FACCIA DEL DIAVOLO
Da Luca Zanconi Mer Gen 30, 2013 1:59 pm

» Horror Video Clip
Da Angst Lun Dic 03, 2012 8:09 am

» B-Movies e oltre
Da Ysingrinus Mar Nov 13, 2012 5:11 pm

» FEED ME MORE!
Da Ysingrinus Mar Nov 13, 2012 5:09 pm

» LA LEGGENDA DEL CACCIATORE DI VAMPIRI Di Timur Bekmambetov (2012)
Da Miliel Gio Nov 01, 2012 12:02 am

» CHRISTINE – LA MACCHINA INFERNALE Di John Carpenter (1983)
Da Ysingrinus Dom Ott 07, 2012 6:14 pm

» ---HORROR IN TV--- segnalazione programmi giornalieri
Da Angst Gio Ott 04, 2012 11:34 pm

» Auguri Chriss!
Da Rorschach Ven Set 28, 2012 1:36 am

» SHARK NIGHT 3D (2011) BAIT 3D (2012)
Da Spooky Lun Set 24, 2012 3:19 am

» TANTI AUGURI A TE :Compleanni degli utenti
Da Ysingrinus Dom Set 23, 2012 12:56 am

» ALIEN: La Saga
Da Black Circle Sab Set 22, 2012 6:39 pm


Condividere | 
 

 CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Nymphetamine
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 51

MessaggioTitolo: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Ven Dic 19, 2008 7:09 am

Dunque... *mumble mumble*
Io di mestiere faccio il grafico/fotografo...e confrontando i film datati e quelli nuovi notavo due cose:
1)la fotografia nei film più datati è molto più curata nelle inquadrature, come lo sono le scenografie (cito Psycho di Hitchcock per esempio) e come lo sono le musiche...(ma non voglio uscire dal tema)
2)i costumi e gli effetti speciali sono cambiati drasticamente nel corso del tempo...

A proposito della seconda voce volevo sottoporvi una riflessioncina così che facevo en passant...
Nonostante il passo enorme dagli anni 60 ad oggi continuo a preferire i "mostri" fatti negli anni 60, hanno quel "qualcosa" di artigianale che da al film una dimensione molto più umana...nonostante abbia apprezzato particolarmente le creature di Hell Boy...c'era un lavoro meno virtuale dietro, preferisco pensare che dentro quelle "cose" ci siano delle persone vere che sudano sotto pellicce e mantelli e non degli elettrodi dati dal MOCCA che c'è ora per simulare il movimento umano in 3D, preferisco pensare a una scenografia vera piuttosto che a recitare davanti ad un telo verde...
Lo trovo più...vicino a me ecco...

Voi che ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Ven Dic 19, 2008 3:41 pm

Nym hai davvero ragione! Nei films datati la fotografia e l'inquadratura e la stessa scenografia sono talmente curati in partenza proprio per la mancanza di eventuali ritocchi "virtuali" che li rendono non solo più umani ma anche più "ARTE" a mio avviso.
Con questo non voglio toglier nulla all'arte della grafica, ma l'impressione finale resta sempre un pò di qualcosa di filtrato.

Non so se qualcuno di voi ha mai avuto l'occasione di vedere "L'Inferno" del 1911, dove è vero che appaiono i primi esperimenti di effetti speciali ma, la fotografia resta di una bellezza infinita.





Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Windom
Testa di teschio
Testa di teschio
avatar

Numero di messaggi : 728

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 20, 2008 7:00 pm

Effettivamente l'effettistica di oggi non sò se si può dire più avanzata, ritengo sia più che altro ormai lanciata su binari alternativi, ossia quelli della CGI..gli effetti sperimentali e creati "analogicamente" soono ormai accantonati, ancche se avevano fatto grossi passi con i film di Lucas e spielberg negli anni 70 e 80.
La Computer Grafica aiuta molto, ormai è determinante ma sono anche io dell'idea che sia più volte di quando si pensi meno efficace dell'effettistica che si usava in passato, in grado di donare un atmosfera che oggi è di scarsca rintracciabilità, ma da questo disccorso non è immune ne fotografia ne recitazione, quindi non sò se preferire l'uno o l'altro, ma sicuramente certe atmosfere con la perfezione asettica della computer grafica non sono ripetibili.
Amo molto il cielo fisso e lo spray per l'effetto nebbia come nei film su Plan ) froom Outer Space di Ed Wood XD
Riguardo ad inferno ho letto e sentito molto parlare
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://blackcircle.altervista.org/
OniBaka - 鬼馬鹿
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 60

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Ven Dic 26, 2008 8:09 pm

mi sento daccordo su alcuni punti di questo discorso che si sta intavolando ma in disaccordo su altri.
per deformazione professionale ( fra le altre cose scolpisco, dopo posterò qualcosa cosi vedrete e mi direte ) naturalmente anche io amo piu la parte di Make Up effect e Animatronic che la CGI, ma dire che una sta facendo accantonarre l'altra o demonizzarla mi sembra errato, non per altro se non per il fatto che non è affatto vero, basta frequentare un po di persone che scolpiscono americane come capita a me per capirlo.
inoltre sono dell'opinione che i registi che negli anni 30 fecero capolavori con i pochi mezzi allora disponibili se avessero la possibilità di utilizzare la tecnologia odierna non si farebbero scrupoli a usarla al meglio.

per tornare poi al discorso effettistica classica, bisogna anche dire che spesso se non si è NERD quanto me e non si seguono riviste e making off ( sono abbonato a fangoria tanto per capire quanto sono fissato ) si rischia di confondere le varei metodologie dati i livelli raggiunti oggi.
per esempio nel sopracitato Hellboy, nella golden army MR Winkle è totalmente "handmade" per cosi dire, animatronic della testa per la prima volta totalmente telecomandata, senza cavi, montata su un poveraccio in costume che lo muoveva.

poi si puo discutere sul fatto che spesso la computer grafica in alcuni film è scadente ma ciò è dato da una semplice cosa, costa meno pagare un piccolo studio con 2 grafici 3d che fanno gli effetti alla carlona che un gruppo di professionisti della scultura, stampo, pittura e meccanica qundi quando i budget sono bassi si va a spendere meno.
una volta al contrario costava meno pagare un poveraccio che si soobbarcava tutto il lavoro e creava tutti gli effetti magari in un capannone, oggi data la qualità raggiunta è il contrario
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.onibaka.com/
Windom
Testa di teschio
Testa di teschio
avatar

Numero di messaggi : 728

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Ven Dic 26, 2008 8:43 pm

OniBaka - 鬼馬鹿 ha scritto:
mi sento daccordo su alcuni punti di questo discorso che si sta intavolando ma in disaccordo su altri.
per deformazione professionale.......ecc ecc ecc

Si in effetti non hai tutti i torti, non credo che un regista si rifiuterebbe o rinuncerebbe a realizzare il proprio film in nome di una fedeltà dei metodi in disuso, come non intendevo dire che l'una sta facendo accantonare l'altra, sono semplicemente dell'idea che certe "Alchimie" usate nei film vecchi, creavano un atmosfera che ora non può essere reperita facilmente, quando vedo i film vecchi della Universal, cè proprio un alone palpabile che mi affascina dovuto a certe soluzioni(ma non parliamo solo di effettistica e scenografia) che ora non vengono più prese in considerazione.
Ma da questo discorso è facile dedurre che secondo il mio parere si dvrebbe ritornare a certe cose, invece dico di no, non ho nulla contro la CGI, piuttosto contemplo con piacere i vecchi effetti :D, ma ammetto che sarebbe ridicolo andare a ritroso con la tecnologia (a meno che non si trovi il modo giusto per farlo) solo per un atteggiamento conservatore o quantomeno nostalgico.
Certo è che come dici, la CGI non è sempre bella..su Matrix si vedono belle cafonate XD
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://blackcircle.altervista.org/
OniBaka - 鬼馬鹿
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 60

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Ven Dic 26, 2008 8:50 pm

matrix è cafone di concezione non centrano gli effetti speciali, è un'accozzaglia di cose diverse fatte apposta per crare un filmone da popcorn e coca cola.
tutto questo lo dico senza preconcetti il primo era un bel film e il genere cyberpunk in letteratura è comunque anche nei suoi massimi rappresentanti caotico non'ostante sia molto bello, o forse anche per quello
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.onibaka.com/
Windom
Testa di teschio
Testa di teschio
avatar

Numero di messaggi : 728

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Ven Dic 26, 2008 9:04 pm

OniBaka - 鬼馬鹿 ha scritto:
matrix è cafone di concezione non centrano gli effetti speciali, è un'accozzaglia di cose diverse fatte apposta per crare un filmone da popcorn e coca cola.
tutto questo lo dico senza preconcetti il primo era un bel film e il genere cyberpunk in letteratura è comunque anche nei suoi massimi rappresentanti caotico non'ostante sia molto bello, o forse anche per quello
[SPOILER]
Beh , non metto in dubbio la validità del primo atto di Matrix, ma non penso sicuramente che Matrix abbia avuto nel momento della sua nascita, il proposito di essere il film da pop corn e coca cola, da come se ne parlava e da come lo presentavano, dal cast scelto (anche se questo può essere irrilevante)e dalla trama stessa, sulla quale molti si sono inceppati le meningi solo per capire il concetto Mondo Matrix--> Mondo reale, ha tutta l'idea di un film che ha ben altre pretese.Tutt'altro trovo sia un film prolisso e cervellotico nella sua logica di base, e cafone lo diventa per me, per il risultato ottenuto quando invece per me cafone non doveva esserlo, comunque a parte il discorso su Matrix, mi riferivo nell'intervento precedente ad una sccena lunghissima nel secondo film, dove , non sò se ricordi, Nyo si trova in mezzo ad una marea di Agenti che sembrano fatti con un programmino tipo Poser XD, ci combatte per tantissimo tempo tanto da farmi venire due coglioni così..con questo non voglio dire che è da disprezzare per quello, ci sono alcuni film con nefandezze assurde che sono tra i miei preferiti, è solo un appunto Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://blackcircle.altervista.org/
OniBaka - 鬼馬鹿
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 60

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Ven Dic 26, 2008 9:22 pm

chiudendo qui il discorso matrix nvece secondo me i Wackosky avevano in mente proprio quello, un filmone dai grandi incassi e da popcorn , spingendo sul fatto che invece doveva esere altro, sono due furboni quelli.

per la scena che dici si so cosa intendi ma renditi conto anche che l'a grafica per quanto riguarda la riproposizione dell'essere umano è la piu difficoltosa.
qualche anno dopo DelToro con Blade 2 ha saputo fare qualche passo avanti, infatti se leprime scene con i personaggi in grafica si notavano nella parte finale invece le aveva ben impostat e fuse con il resto ( dico lui ma intendo lo studio di effettistica )
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.onibaka.com/
Windom
Testa di teschio
Testa di teschio
avatar

Numero di messaggi : 728

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Ven Dic 26, 2008 9:29 pm

OniBaka - 鬼馬鹿 ha scritto:
chiudendo qui il discorso matrix nvece secondo me i Wackosky avevano in mente proprio quello, un filmone dai grandi incassi e da popcorn , spingendo sul fatto che invece doveva esere altro, sono due furboni quelli.

per la scena che dici si so cosa intendi ma renditi conto anche che l'a grafica per quanto riguarda la riproposizione dell'essere umano è la piu difficoltosa.
qualche anno dopo DelToro con Blade 2 ha saputo fare qualche passo avanti, infatti se leprime scene con i personaggi in grafica si notavano nella parte finale invece le aveva ben impostat e fuse con il resto ( dico lui ma intendo lo studio di effettistica )

Mi rendo conto Oni, ed infatti ammetto di saperne meno di te in quanto a meccaniche di realizzazione, può darsi tu abbia ragione sul conto di Matrix, esempio apprezzo molto Blade( raccolgo il tuo Assist) dove in contenuti e forma racconta un film da Birra e Pizza o pop corn o coca cola, dipende dai gusti XD, senza però avere la pretesa di "Cambiare La fisionomia del film di Fantascienza" così come si diceva sulle riviste di Matrix prima che uscisse, ma semplicemente divertendo soltando.
Il punto è che , se la riproduzione umana è la più difficoltosa , come tu stesso dici, perchè abusarne tal punto da rischiare di macchiare il film con cose non belle a vedersi.
Comunque si piantiamola con Matrix oppure a sto punto apriamo un topic su di lui XD
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://blackcircle.altervista.org/
OniBaka - 鬼馬鹿
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 60

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Ven Dic 26, 2008 9:36 pm

penso che il perchè sia sempre da ricercare nella motivazione economica
non mi sembra che matrix fosse registrato direttamente in digitale, quindi penso che costasse meno tempo e denaro fare fare un modello digitale da replicare poi una marea di volte con un semplice click che fare girare 200 volte la scena allo stesso attore, usando ogni volta metri di pellicola ( che costa uno sproposito ) , cercando una prerfezione di sincronizzazione con le altre riprese impossibile, e poi montare tutto insieme.
questo lo si puo dire tanto è un discorso sempre sulle metodologie degli effetti speciali matrix èusato solo come esempio Razz

tu dirai , tagliate la scena a sto punto
e loro rispondono, il film è nostro, lo produciamo noi, quindi facciamo le scene che vogliamo noi hehehe
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.onibaka.com/
Windom
Testa di teschio
Testa di teschio
avatar

Numero di messaggi : 728

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 3:27 am

OniBaka - 鬼馬鹿 ha scritto:

tu dirai , tagliate la scena a sto punto
e loro rispondono, il film è nostro, lo produciamo noi, quindi facciamo le scene che vogliamo noi hehehe

eh già, e ne hanno tutto il diritto presumo : )..


Ultima modifica di Windom il Sab Dic 27, 2008 3:43 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://blackcircle.altervista.org/
Nymphetamine
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 51

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 3:41 am

...visto che sono arrivata tardi a dibattito iniziato...dico pure io la mia su Matrix... (poi possiamo chiudere U_U) io sono assolutamente convinta del fatto che forse chi ha scritto la sceneggiatura avesse in cuor suo un minimo desiderio di sollevare nelle menti ricettive un certo dibattito interiore, una certa serie di pensieri...poi la produzione ha visto in questo alto proposito una buona, anzi, ottima occasione per farci bella pecunia, ma da questo a dire che è un film fatto per gli incassi io credo ci sia un fottutissimo abisso..... :afro:

Detto questo mi accodo a Wind dicendo che qui, quando ho aperto il topic parlavo di quell'atmosfera che i buoni vecchi metodi come il ghiaccio secco creano...io tra l'altro preferisco l'horror in bianco e nero quasi, dove l'orrore è psicologico più che splatter...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
OniBaka - 鬼馬鹿
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 60

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 3:54 am

guarda che fra produzione e script in quel caso non cè differenza, era tutto opera dei due fratlli, per quello dico che secndo me era tutto preparato, parliamo comunque di gente che lo faper vivere hehehe

io non dico che il cinema in bianco e nero non sia lodevole, se la pensassi non avrei i busti dei personaggi universal, dico solo che è tutto comunque cinema e la differenza e reputabile solo ai mezzi che ieri non c'erano e oggi si, allora cerano pregi e oggi altri , cosi come i difetti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.onibaka.com/
Nymphetamine
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 51

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 1:38 pm

Oni...lungi da me il dire che non si debbano sfruttare i mezzi che abbiamo ora...sono un grafico 3D...quindi credimi, noto piacevolmente i progressi che questa cosa ha portato in tutti i film...ma per esempio...adesso per far esplodere una macchina in corsa si usava una VERA auto...che esplodeva VERAMENTE...ora...fai un bellissimo emettitore di particelle e un bellissimi strumento esplosione e il gioco è fatto...non ti resta che renderizzare e hai una scena di una macchina che scoppia senza in minimo impiego si stuntmen, auto costose o chissà che altro...

Per quanto riguarda Matrix...diciamo che lo hanno scritto e poi hanno fattò di "necessità" virtù...pensando che il fatto che fosse una storia cervellotica e, per il periodo, innovativa fosse ANCHE un buon modo di fare soldi....detto questo aggiungo che il 2 e il 3 della serie...sono terribili e sono un deplorevole strascico di una storia che hanno forzatamente portato avanti....uno bastava e avanzava...
pig
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 2:27 pm

Rillegendovi penso che allora sarebbe meglio dire tutto dipende dal flm, perchè in effetti uno dei miei film preferiti resta ed è Blade Runner dove gli effetti e le scene scono talmente curati e quasi perfetti da renderlo quasi insuperabile.

Quindi film e un pizzico di gusto personale.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nymphetamine
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 51

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 2:35 pm

Amaranta ha scritto:
Rillegendovi penso che allora sarebbe meglio dire tutto dipende dal flm, perchè in effetti uno dei miei film preferiti resta ed è Blade Runner dove gli effetti e le scene scono talmente curati e quasi perfetti da renderlo quasi insuperabile.

Quindi film e un pizzico di gusto personale.

Il gusto personale ovviamente non era citato in quanto cosa prettamente opinabile... =_=

Blade Runner...ma stiamo parlando di Ridley Scott...cioè..voglio dire...
Io vado pure matta per Guerre Stellari di cui ho apprezzato tuuuuuutti gli episodi...e li la Computer Grafica è il tema dominate.....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 3:12 pm

Ehhh ma siamo finiti lì..Mym se leggi bene... abbiamo espresso un giudizio in base al nostro gusto personale, io per prima. Forse il più asettico è stato proprio OniBaka.

hehehehe ovvio che stiamo parlando di Ridley Scott :lol!:
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nymphetamine
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 51

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 3:21 pm

U_U

non ci citiamolo a cazzo Ridley...che è un mago... (non dico che tu lo abbia fatto anzi...ma paragonando Ridley Scott ai Wachowski......sono 2 mondi diversi...livelli diversi... XD) la scenografia di Blade Runner ha ispirato anche il Quinto Elemento di Besson (altro lodevole regista) e altri film di fantascienza che ora non mi vengono in mente...

Un SIGNOR film Amaranta...si si XD
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
OniBaka - 鬼馬鹿
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 60

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 4:30 pm

Blade Runner aveva dalla sua oltre a Scott ( che pero a mio avviso ha fatto anche dei film mediocri ) una partenza di tutto rispetto, perchè per quanto " Gli Androidi Sognano Pecore Elettriche" di Dick fosse molto differente è comunque un libro di uno dei maestri della fantascienza moderna
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.onibaka.com/
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Sab Dic 27, 2008 4:43 pm

Concordo con te OniBaka, R. Scott ha fatto anche film medriocri. Citavo Blade Runner per rifarmi alla scenografia, agli effetti speciali, alla bellezza della fotografia, alla trama stessa etc.etc. etc. alla bellezza di un film nella sua completezza e non certo per paragonarlo a Matrix.. ben lungi la mia intenzione e ben diversa... Shocked
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Morrigan
Black Circle Junior
Black Circle Junior
avatar

Numero di messaggi : 21

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Gio Gen 01, 2009 1:09 am

Nymphetamine ha scritto:
Dunque... *mumble mumble*
Io di mestiere faccio il grafico/fotografo...e confrontando i film datati e quelli nuovi notavo due cose:
1)la fotografia nei film più datati è molto più curata nelle inquadrature, come lo sono le scenografie (cito Psycho di Hitchcock per esempio) e come lo sono le musiche...(ma non voglio uscire dal tema)
2)i costumi e gli effetti speciali sono cambiati drasticamente nel corso del tempo...

A proposito della seconda voce volevo sottoporvi una riflessioncina così che facevo en passant...
Nonostante il passo enorme dagli anni 60 ad oggi continuo a preferire i "mostri" fatti negli anni 60, hanno quel "qualcosa" di artigianale che da al film una dimensione molto più umana...nonostante abbia apprezzato particolarmente le creature di Hell Boy...c'era un lavoro meno virtuale dietro, preferisco pensare che dentro quelle "cose" ci siano delle persone vere che sudano sotto pellicce e mantelli e non degli elettrodi dati dal MOCCA che c'è ora per simulare il movimento umano in 3D, preferisco pensare a una scenografia vera piuttosto che a recitare davanti ad un telo verde...
Lo trovo più...vicino a me ecco...

Voi che ne pensate?
questo anche perchè con effetti speciali così "scarsi" a mio parere si lascia più spazio al fruitore ed alla sua fantasia
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Luca Zanconi
Moderatore
avatar

Numero di messaggi : 228

MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   Mer Apr 22, 2009 3:24 pm

Morrigan ha scritto:
questo anche perchè con effetti speciali così "scarsi" a mio parere si lascia più spazio al fruitore ed alla sua fantasia


Per me non è tanto questione di effetti speciali scarsi, Alcuni film Vecchi hanno effetti ben fatti e privi di lacune, a me piace non sono la fantascienza ma anche la vecchia Sci-fi.
Come è stato detto in precedenza sarebbe una mossa stupida limitare e regrediire con gli effetti, il punto è che a volte la CGI viene usata a sproposito.

PS:Oni Baka ma dove sei finito?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.setiufo.org
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali   

Tornare in alto Andare in basso
 
CINEMA: Riflessioni sugli Effetti speciali
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Black Circle :: BLACK CIRCLE :: Black Circle Forum :: SEZIONE CINEMA :: Black Circle: Sezione Cinema-
Andare verso: