Black Circle

Cinema Horror, Film gotici Vecchio stile, Cinema di genere
 
IndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 PSYCHO Di Alfred Hitchcock (1960)

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Miliel
Butterfly effect
Butterfly effect
avatar

Numero di messaggi : 1291

MessaggioTitolo: PSYCHO Di Alfred Hitchcock (1960)   Gio Gen 08, 2009 11:11 pm

Mi trovo un po’ in difficoltà a scrivere qualcosa su questo film. Credo che ben pochi siano stati i film che abbiano avuto l’onore d’infinite parole scritte per essere omaggiato ed osannato.

Hitchcock con questo film, a mio avviso raggiunge l’apice dell’horror psicologico: la famosa scena della doccia farà sobbalzare migliaia di spettatori per decenni. Costruita con un montaggio molto strutturato, con un numero quasi infinito di riprese da posizioni diverse, non mostra mai il coltello che affonda eppure ottiene lo stesso effetto di ferocia. Niente sangue, niente rosso solo bianco e nero per esaltare il lato psicologico degli omicidi e la quiete apparente.

Un horror costruito per inquietare come pochi anche attraverso l’uso di voci fuori campo che non solo fanno evolvere la storia senza la necessità di inquadrature ma, rendono benissimo il senso di paranoia di Marion (Janet Leigh)

La trama tratta dall’omonimo romanzo di Robert Bloch fu adattato per il cinema da Joseph Stefano è ricca di tutti i temi cari a Hitchcock: difficoltà di “emancipazione sessuale” del protagonista Norman interpretato dal bravissimo Anthony Perkins; il “senso di colpa” sia suo per l'uccisione della madre e dell'amico della madre, che di Marion dopo il furto; il tema del “denaro” a cui viene data una connotazione negativa nella seconda parte del film; la “follia freudiana” degli omicidi dettati dalla gelosia.

Un film gotico a tutti gli effetti sia per l’esaltazione dei grigi e che dei neri a discapito dei pochissimi bianchi che emergono abbaglianti, sia per l’ambientazione in questo motel dall'archittetura tipicamente gotica americana. Una pulsione voyeristica con una vena di necrofilia. Folle e allucinate il monologo finale Norman.

Ha avuto anche lui diversi seguiti Psyco 2 (1983) di Richard Franklin, Psyco 3 (1986) di Antony Perkins , Psyco 4 (1990) di Mick Garris (tutti interpretati da Antony Perkins) e un remake Psyco (1998) di Gus Van Sant.




Ultima modifica di Miliel il Dom Giu 10, 2012 3:56 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Christine Death
Esperto
Esperto
avatar

Numero di messaggi : 390

MessaggioTitolo: Re: PSYCHO Di Alfred Hitchcock (1960)   Ven Mar 27, 2009 12:14 am

E come si fa a lasciare orfano di commenti questo capolavoro???
Perdonaci Amaranta Piangente
A me piace molto e devo dire che la visione di Psycho è stata ripetuta nel corso degli anni. Le soluzioni che aveva A.H. erano molteplici, simboliche "profetiche", un ventaglio tecnico che ha fatto scuola.
Pochi film mi hanno dato in pasto al più feroce panico come ha saputo fare Psycho Bounce

Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Etania
Esperto
Esperto
avatar

Numero di messaggi : 304

MessaggioTitolo: Re: PSYCHO Di Alfred Hitchcock (1960)   Dom Giu 10, 2012 3:54 pm

Miliel ha scritto:


Un film gotico a tutti gli effetti sia per l’esaltazione dei grigi e che dei neri a discapito dei pochissimi bianchi che emergono abbaglianti, sia per l’ambientazione in questo motel dall'archittetura tipicamente gotica americana. Una pulsione voyeristica con una vena di necrofilia. Folle e allucinate il monologo finale Norman.

Mi piace come riassumi le caratteristiche di questo film!
Un film dove si vede tutto il genio "Sporco" di Alfred firedevil
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Angst
Testa di Zucca
Testa di Zucca
avatar

Numero di messaggi : 659

MessaggioTitolo: Re: PSYCHO Di Alfred Hitchcock (1960)   Dom Giu 10, 2012 11:26 pm

Etania ha scritto:
Miliel ha scritto:


Un film gotico a tutti gli effetti sia per l’esaltazione dei grigi e che dei neri a discapito dei pochissimi bianchi che emergono abbaglianti, sia per l’ambientazione in questo motel dall'archittetura tipicamente gotica americana. Una pulsione voyeristica con una vena di necrofilia. Folle e allucinate il monologo finale Norman.

Mi piace come riassumi le caratteristiche di questo film!
Un film dove si vede tutto il genio "Sporco" di Alfred firedevil

Concordo e aggiungo che sicuramente uno degli elementi che più mi ha inquietata di tutto il film era
Spoiler:
 


_________________
"La Paura uccide la mente" Paul Atreides
_______________
Ich bin die Angst und in meinen Augen glänzt der Tod
________________
_†_Sînye este Viaţa_†_
________________
_"Sono io la morte e porto corona,
io son di tutti voi signora e padrona
e davanti alla mia falce il capo tu dovrai chinare
e dell' oscura morte al passo andare.
"
_
La Morte, Ballata in fa diesis minore
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: PSYCHO Di Alfred Hitchcock (1960)   

Tornare in alto Andare in basso
 
PSYCHO Di Alfred Hitchcock (1960)
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Black Circle :: ..INTO THE DEEP HORROR :: L'Assassino-
Andare verso: